Il campo e-mail è obbligatorio
Obbligatorio

Assicurazione Blackjack—I suggerimenti del casinò su come utilizzare questa scommessa

Assicurazione blackjack, suggerimenti e regole | LeoVegas

Tutto ciò che devi sapere per ottenere la migliore assicurazione blackjack può essere riassunto in 3 quesiti essenziali:

  • Cos'è l'assicurazione blackjack?
  • Come funziona?
  • Qual è la probabilità di vincita?

A meno che tu non sia un giocatore di carte professionista, questa semplice scommessa può mettere a dura prova i tuoi profitti, perlomeno nel lungo periodo. In questo articolo desideriamo trattare i punti indicati in elenco e aiutarti a comprendere quando è utile utilizzare questa opzione di gioco al tavolo del Blackjack Online!

Continua a leggere per saperne di più, e non dimenticarti di iscriverti su LeoVegas cliccando sul pulsante qui sotto!

DEPOSITO

REGISTRAZIONE

Sommario:

Assicurazione Blackjack—3 domande essenziali

1. Cos'è l’assicurazione nel Blackjack?

L'assicurazione è una scommessa laterale che viene offerta ai giocatori quando la carta scoperta del banco è un asso.

Piccolo ripasso delle regole base del Blackjack: se la seconda carta del banco—quella ancora coperta—si rivela essere un 10, un jack, una regina o un re, il dealer vince in automatico perché ottiene il miglior punteggio possibile (21), o per meglio dire, un blackjack.

La scommessa assicurativa, quindi, è una mossa facoltativa che viene proposta ai giocatori nell’eventualità in cui si verifichi l’evento appena accennato. Ma come si usa? Vediamo tutti i dettagli assieme.

2. Come funziona?

Per eseguire l’assicurazione, il giocatore non deve fare altro che pagare una quota aggiuntiva. Questa ulteriore scommessa si può quindi effettuare semplicemente aggiungendo alla posta in gioco la metà esatta della puntata originale.

Se il dealer ottiene realmente un blackjack dopo aver scoperto la seconda carta al tavolo, la scommessa assicurativa verrà vinta e pagherà immediatamente 2:1 tutti i giocatori che l'hanno utilizzata. In caso contrario, il banco trattiene comunque la somma pagata per l’assicurazione. Facciamo un esempio pratico:

  • Il giocatore scommette 10€ su una mano.

  • Il banco ottiene un asso come prima carta.

  • L’assicurazione viene offerta ai giocatori al tavolo (in questo caso la somma da pagare sarebbe pari a 5€).

  • Il giocatore decide se accettare l’assicurazione o meno, dopodiché può optare se “stare” o “chiamare carta” come in un round di gioco normale.

  • In caso di blackjack da parte del banco, il giocatore ottiene indietro 10€.

In pratica, con la scommessa assicurativa si tenta di riacquistare la puntata di partenza e finire in una situazione di “pareggio”. L'idea di base, quindi, è che l'assicurazione dia una chance per recuperare la totalità della prima scommessa. Questo nel caso in cui il banco abbia le fatidiche carte in mano! Nel caso in cui il dealer non abbia realmente un blackjack, la somma pagata per l’assicurazione è persa e viene incassata dal banco.

Il round di gioco si conclude poi regolarmente, quindi non è detto che se la scommessa assicurativa venga persa, sia lo stesso anche per la mano di carte al tavolo. Le due scommesse—l'assicurazione e la mano di gioco principale—sono indipendenti le une dalle altre.

3. Qual è la probabilità di vincita?

Fortunatamente, la matematica di base ci viene in aiuto per capire quante probabilità ci siano di avere un profitto utilizzando l’assicurazione nel blackjack! Consideriamo quanto segue.

Quello che sappiamo per certo, è che per ogni seme ci sono solo quattro carte—10, J, Q e K—che concorrono a fare blackjack al banco, contro le rimanenti nove. In modo molto semplice, possiamo quindi considerare che le probabilità che il dealer abbia effettivamente un blackjack in mano sono di circa 4 a 9. Va da sé che, in media, si perderà la maggioranza delle scommesse assicurative effettuate.

Dato che scommettere sull'assicurazione richiede il pagamento di una quota e, se vincente, paga solo 2 a 1, questa opzione di gioco potrebbe facilmente rivelarsi una mossa poco proficua, soprattutto se usata indiscriminatamente! Ma quindi l’assicurazione conviene o no? La risposta è nel prossimo capitolo!

blackjack-insurance-assicurazione-leovegas.jpg

💡 Lo sapevi? Fra i vari giochi che ne hanno influenzato il regolamento attuale, Arnold Snyder menziona il trente-et-quarante nella sua esemplare opera "The Big Book of Blackjack". Pare infatti che l'assicurazione, nel blackjack "primordiale", non esistesse affatto (o perlomeno, agli inizi della diffusione del gioco). Questa scommessa opzionale sembra infatti essere comparsa negli Stati Uniti solo verso la fine degli anni '50, probabilmente per merito di questo gioco di carte francese. Questa versione aveva una struttura più simile al gioco del baccarat che a quella del blackjack—i giocatori potevano infatti scommettere su ognuna delle mani distribuite al tavolo—e il margine della casa era garantito dal fatto che il casinò poteva incassare la metà di tutte le scommesse, esattamente quando entrambe le mani al tavolo totalizzavano un punteggio uguale a 31. In vista di questa possibilità, però, ai giocatori fu permesso per la prima volta di effettuare un'assicurazione.

Assicurazione Blackjack—Sì o no?

Per approfondire questo argomento, citiamo 3 fra i più popolari esperti di blackjack che hanno analizzato il legame tra l’assicurazione e il conteggio delle carte. Si tratta di Arnold Snyder, Mason Malmuth e Donald Schlesinger, teorici professionisti che hanno provato a svelare l’approccio matematico più “corretto”. Nei loro scritti, i tre sono concordi nell’affermare come la maggior parte dei giocatori pensi—erroneamente—che l'assicurazione possa proteggere la loro puntata nel caso in cui il banco possegga un blackjack.

Nel quadro generale, utilizzare in modo efficace l'assicurazione può effettivamente aggiungere qualche decimo di punto al payout del gioco. Il parere degli esperti sulla convenienza o meno dell'assicurazione blackjack, però, non è quasi mai favorevole. Infatti questa mossa viene consigliata perlopiù ai giocatori che utilizzano un sistema di conteggio particolare, e che sono realmente in grado di valutare se conviene investire più o meno soldi su una determinata mano.

Tuttavia, per la stragrande maggioranza di giocatori (non professionisti), questa mossa può essere equiparata a una vera e propria scommessa secondaria. Normalmente, ai giocatori a cui non piace rischiare, l’assicurazione non viene consigliata proprio perché richiede un altro investimento di denaro ed è equivalente all’effettuare una seconda scommessa (quindi una in più oltre alla prima) in una situazione che di per sé è “sfavorevole” per il rischio di blackjack.

In poche parole, l'assicurazione è utile se usata con criterio, poiché dà una marcia in più in grado di aumentare il payout del gioco. Non è una scelta da discriminare completamente, anche se non si deve dare per scontato che sia conveniente a priori. Anzi. Se il giocatore decide di utilizzarla senza tener conto delle effettive probabilità che il banco ha di fare blackjack, allora potrà solamente sperare nel famoso "fattore C"!

Un’assicurazione sul divertimento

Se sei pronto a portare il tuo gioco al livello successivo, esercita le tue conoscenze e abilità sui nostri tavoli virtuali del Casinò Live! Per ultimo, non dimenticarti di dare un'occhiata a tutti i suggerimenti e ai trucchi che trovi all'interno del nostro magnifico LeoBlog.

BLACKJACK ONLINE

Ti è piaciuto questo articolo?

Leggi anche:

Premium Space Image

Fino a 225 FREE SPINS + BONUS fino a 1.000€ alle slot

Ricevi 25 free spins alla verifica del conto e ulteriori 200 free spins più un bonus fino a 1.000€ sui primi quattro depositi per giocare alle slot del casinò.