Il campo e-mail è obbligatorio
Obbligatorio

L’antica e misteriosa storia del gioco del Baccarà

Il gioco del Baccarà, la storia e le varianti | LeoVegas

Il gioco di carte conosciuto come Baccarà o Baccarat, ha una storia molto particolare. Ad iniziare dal nome stesso! Sono molti, infatti, i misteri che aleggiano sulle origini di quello che è considerato uno dei dominatori assoluti del tavolo verde. In questo articolo imparerai a conoscere tutto ciò che c’è da sapere sul gioco e le carte del Baccarà, e ovviamente anche del Baccarat Online.

Prima di proseguire nella lettura ti consigliamo di registrarti a LeoVegas per tenerti aggiornato su tutte le novità che ci riguardano. Clicca sul link in basso e inizia il viaggio verso il divertimento!

DEPOSITA

REGISTRATI

Il gioco di carte del Baccarà

Nella sua versione moderna il Baccarà è uno dei Giochi di Carte più famosi al mondo: lo scopo è di avere una mano con due o tre carte il cui valore si avvicini il più possibile a nove, rispetto alle carte della mano del banco. I giocatori presenti al tavolo possono scommettere su quale tra le due mani, quella del giocatore e quella del banco, sia quella vincente, ossia quella più vicina al 9, ma è possibile fare puntate anche su un eventuale pareggio.

Sembra che il gioco sia nato in Francia, o in Italia. Sull’argomento sussistono molti dubbi, pochi, però, sull’origine del nome, che è tutta italiana. “Baccara”, infatti, era una parola usata nel Medioevo e significava zero o nulla, proprio come il valore delle figure e dei numeri 10 previsti dal regolamento.

La storia del Baccarà e le sue leggende

La leggenda etrusca

Partiamo dall’inizio. Il gioco del Baccarà affonda le origini nel Medioevo, o addirittura prima. Qualcuno fa infatti risalire la sua invenzione al leggendario rito etrusco dei “nove dei”. Pare che gli Etruschi avessero modi di vincere la noia assai poco edificanti, per usare un eufemismo! Pare che al tempo questo gioco fosse utilizzato per decidere le sorti delle vergini del villaggio, attraverso il lancio di un dado a nove facce.

Nel migliore dei casi (punteggio di 8 o 9), la vergine veniva venerata dall’intero villaggio, o diventava una sacerdotessa; con un punteggio di 6 o 7, invece, non le si torceva un capello, ma veniva immediatamente esclusa dalla partecipazione ai riti religiosi del villaggio.

Con un punteggio inferiore, il suo destino era segnato. La ragazza, alla quale venivano applicati dei pesi, era invitata ad andare in spiaggia, poi a varcare il bagnasciuga e poi a camminare verso l’acqua. Uno, due, tre passi e poi ancora, ancora e ancora, fin quando non veniva completamente sommersa.

Lo sviluppo del gioco nel mondo

Pare che molti anni più tardi, venuto a conoscenza di questa tremenda leggenda, qualcuno in Italia decise di riproporre, per larghi tratti, le regole del rito etrusco in un gioco di carte in cui i punteggi fossero da 0 a 9. Nel tardo Medioevo questo gioco era noto presso nobiltà e aristocrazie, tra i più entusiasti del nuovo passatempo ci fu proprio Carlo VIII. Negli ultimi anni del ‘400 lo fece conoscere anche fuori dal suo territorio, e fu così che il Baccarà arrivò in Francia.

Questa è una versione. Un’altra congettura vuole che il Baccarà sia nato per merito dell’inventiva di un francese, Felix Falguiere. Nel 1500, il gioco, seppur con nomignoli differenti, era già noto in Francia. Si dovette aspettare fino al ‘900 però, per far sì che venisse praticato anche in America, specialmente con la nascita dei casinò a Las Vegas.

Anche a Cuba, comunque, si usava giocare molto in quel periodo; Fidel Castro chiuse poi i casinò nel paese e i giocatori più accaniti di Baccarà si trasferirono in Nevada, tra questi Tommy Renzoni, che lo portò a Las Vegas, in particolare al Dunes e al Sands, due dei casinò più importanti della storia di Las Vegas.

In quel momento il gioco raggiunse una notevole popolarità internazionale, grazie anche alla sua apparizione in diversi film del cinema.

gioco-baccara-james-bond-leovegas.jpg

💡 Lo sapevi? Il Baccarà viene spesso indicato come il gioco di carte preferito dall’agente 007, il protagonista della serie creata da Ian Fleming. Nel primo film "Agente 007 - Licenza di uccidere" (1962) possiamo ammirare Sean Connery esibirsi in una mano di Chemin de Fer, una variante del gioco di carte. Questa scena è l'esordio assoluto del personaggio sul grande schermo! Dopo qualche mano particolarmente fortunata al tavolo, Connery si alza e si presenta con la celebre frase: «Bond, James Bond».

Le versioni del gioco con le carte Baccarà

Abbiamo scoperto, quindi, che il Baccarà ha origini antiche, singolari e anche misteriose. Nel tempo, però, ha subito diverse modifiche, fino ad arrivare alla versione online che conosciamo attualmente. La sua evoluzione prosegue ancora oggi: esistono infatti diverse versioni del Baccarà (perfino in streaming), il che dimostra la capacità del gioco di adattarsi anche alle nuove tecnologie. Quali sono le versioni più famose del Baccarà? Vediamole insieme!

Il Baccarà e il Chemin de Fer

La versione più famosa del Baccarà è quella in cui è il banco a sfidare i giocatori. Esistono, però, altre versioni, più o meno note. Lo Chemin de Fer, per esempio, è tra quelle più conosciute. A differenza del Baccarà, la casa da gioco fa solo da supervisore, i giocatori si sfidano tra di loro e il banco cambia di volta in volta, in una sequenza che ricorda molto il classico “sette e mezzo”.

La versione americana ed europea

Nel Baccarà americano il ruolo del banco nel gioco viene ricoperto dallo stesso casinò che, quindi, affronta direttamente i giocatori. In questo caso di solito c’è un limite minimo per quanto riguarda le puntate al tavolo: se un giocatore giudica la puntata troppo alta, può cambiare tavolo. Il Punto Banco è praticamente uguale alla variante americana, dalla quale differisce solo per la forma del tavolo sul quale si gioca.

Il Baccarà europeo, invece, si è sviluppato in Inghilterra; anche in questo caso il casinò ricopre il ruolo del banco ma esiste la possibilità che il giocatore o il banco stesso possano decidere di fermarsi o di chiedere carta se hanno in mano un 5 in totale.

Le altre versioni del Baccarà

Esistono poi altre versioni minori del gioco con le carte del Baccarà; nel Mini Baccara, ad esempio, l’unica differenza è che il gioco è molto più veloce. Questa è la versione più adatta per i principianti: il Live Speed Baccarat è addirittura fino a 20 secondi più rapido rispetto agli altri tavoli, non a caso risulta anche il più gettonato poiché, oltre a essere veloce, permette anche di non sborsare le cifre altissime.

In alternativa, c'è anche il Baccarat Netent, ossia la versione RNG di questo gioco con la puntata minima più bassa, pari a 0,10 euro. Le regole rimangono quelle standard e si deve semplicemente puntare su chi, tra giocatore e banco, avrà la mano più alta.

Giocare live significa anche poter sperimentare tavoli diversi, come ad esempio quello del Live Dragon Tiger, un tavolo dal sapore orientale che vede sfidarsi la tigre contro il drago: il gioco si svolge a un ritmo molto sostenuto, con un nuovo round ogni 25 secondi, e vengono distribuite solo due carte, la più alta delle quali assicura la vincita.

Un altro tavolo originale e intrigante è il Live Football Studio: anche questo è un gioco a due carte che, però, vengono distribuite scoperte sul tavolo, creato proprio in stile campo di calcio. È possibile fare scommesse su una vittoria in casa, una in trasferta oppure su un pareggio, con la differenza che, in questo caso, il gioco viene presentato da un appassionato commentatore di calcio, come se fosse un vero evento sportivo!

Dal Baccarà agli altri giochi di carte del casinò

In questo articolo hai potuto scoprire la storia e le tante diverse versioni del Baccarà, un gioco antico che, però, appassiona migliaia di giocatori ancora oggi, anche grazie alle numerose possibilità di gioco online che lo rendono semplice e veloce.

Ti è piaciuto questo articolo?

Potrebbe interessarti anche:

Mistery Easter

Da martedì


L'Agenzia delle Dogane dei Monopoli (ADM) ha constatato la regolarità e completezza della documentazione e delle garanzie presentate da LeoVegas Gaming Plc (P.IVA MT 2158 4020) e ha pertanto rilasciato la concessione numero 15011. Questa licenza garantisce ai clienti di LeoVegas Gaming Plc il pieno rispetto della regolamentazione italiana in materia di gioco a distanza.

Il gioco può creare dipendenza patologica.

Consulta le probabilità di vincita qui o sul sito ADM

Gioca in sicurezza e responsabilmente

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Consulta le probabilità di vincita qui oppure sul sito di ADM.