Come Gestire il Bankroll nel Blackjack: la guida completa | News & Blog LeoVegas Live Casinò

Come gestire il bankroll nel blackjack

Quando ci apprestiamo a sederci ad un tavolo da gioco, che sia il blackjack, la roulette oppure il poker o qualsiasi altro gioco di carte, sia che siamo in un casinò fisico oppure stiamo giocando al casino online, è importante da subito stabilire in modo tale da poter gestire il proprio bankroll, cioè quanto abbiamo a disposizione, quanto vogliamo spendere per giocare, quanto siamo disposti a puntare per ogni giocata, sempre tenendo conto che stiamo facendo tutto questo per divertimento, e in nessun modo il nostro bankroll che mettiamo a disposizione per giocare a blackjack deve mettere a rischio le nostro finanze. Dobbiamo infatti dedicare al gioco un ammontare di denaro che possiamo tranquillamente assorbire anche in caso di perdita, e che non deve in nessun modo farci andare in difficoltà nella vita di tutti i giorni.

Questa è la prima regola quando parliamo di bankroll, e dopo, solo dopo, possiamo vedere quanto possiamo mettere in gioco in base al budget iniziale che abbiamo a disposizione.

BLACKJACK ONLINE

REGISTRAZIONE

Sommario:

Che cos’è il bankroll

Quando parliamo di bankroll quindi, parliamo di un quantitativo di denaro messo da parte dal giocatore proprio per giocare a black jack. Questo denaro quindi può essere messo anche in un conto corrente a parte, e non è quello che utilizziamo per pagare le bollette, l’affitto o la spesa, ma è quello che dedichiamo al gioco.

Quando i giocatori vogliono sedersi quindi ai tavoli di blackjack, che sia reale o virtuale, devono decidere quanto di quel budget va utilizzato per la prossima sessione di gioco. Non è detto infatti che per una singola sessione va utilizzato tutto il budget. Se ad esempio il capitale a disposizione è di 1.500 euro, si può decidere di utilizzarne una cifra pari a 300, 500, o 600, e, se a fine sessione il budget dovesse essere totalmente perso allora non si giocherà più, rinviando le giocate a una giornata successiva. Questa è la strategia in breve da attuare sui giochi.

Importante è anche capire quanto utilizzare del nostro budget per ogni singola giocata, perché se abbiamo a disposizione 100 euro per una serata, ha poco senso giocarci la maggior parte di esso (ad esempio 10 euro) ad ogni mano di blackjack, perché per il calcolo delle probabilità resteremo seduti al tavolo da gioco molto poco, visto che le possibilità di perdere velocemente il nostro budget sono molto alte.

Meglio quindi fare puntate più basse per ogni singola mano, così da avere più possibilità di stare seduti al tavolo più a lungo, e darci la possibilità di divertirci davvero quando ci sediamo a un tavolo da gioco.

Quanto puntare a un tavolo da blackjack?

La risposta a questa domanda dipende da quando abbiamo a disposizione e abbiamo voluto dedicare al gioco. La regola essenziale però è quella che dicevamo prima, cioè evitare di giocare tutto il budget che abbiamo a disposizione in una singola giocata, oppure effettuare singole giocate troppo alte rispetto a quanto abbiamo complessivamente a disposizione.

Importante anche capire che, se dopo alcune mani di blackjack nelle quali abbiamo scommesse sempre la stessa somma, in caso di continue perdite nelle varie sessioni di gioco, non dobbiamo duplicare o triplicare la nostra puntata solo perché siamo entrati nel panico e vogliamo al più presto recuperare i nostri soldi. Ricordiamo sempre che questo è il budget che abbiamo dedicato al gioco, e quindi dobbiamo tranquillamente andare avanti a puntare sempre la stessa somma, sapendo che la fortuna potrebbe girare a nostro favore e, qualora dovessimo notare che non è la nostra serata, e non siamo riusciti a prendere le decisioni giuste al tavolo- abbiamo sbagliato a non dividere le carte, oppure abbiamo chiesto una carta in più quando dovevamo passare- possiamo lasciare il tavolo da gioco in qualsiasi momento, e riprovare a sederci più tardi, oppure cambiare tavolo di gioco.

In caso invece dovessimo registrare delle vincite, anche in questo caso potremmo continuare con quello che è stato il nostro ammontare iniziale di giocata, oppure possiamo anche aumentare la nostra giocata in maniera progressiva, stando però attenti a non eccedere, perché sappiamo benissimo che la fortuna potrebbe giare da un momento all’altro.

Quali errori da non fare nella gestione del bankroll?

L’errore principale che si può fare su un tavolo di blackjack è quello di variare le puntate a caso, cioè adeguare le puntate in base a quello che è successo nelle mani precedenti. Questo non serve a nulla, soprattutto quando si è persa una mano precedente e nella successiva si vuole aumentare la puntata nella vana speranza di avere carte migliori. Stiamo concentrati sul nostro gioco, non facciamoci prendere dal panico, e piuttosto alziamoci dal tavolo se non sentiamo di essere più in controllo.

Importante poi ricordare di giocare sempre secondo i propri limiti. Questi limiti è meglio fissarli a inizio gioco, e in ogni caso, sia che si tratti di una giornata fortunata oppure no, sempre meglio non andare oltre i limiti stabiliti.

CASINÒ LIVE

REGISTRAZIONE

Ti è piaciuto questo articolo? Allora ti consigliamo allora di scoprire la nostra sezione del blog dedicata alla Blackjack e al casinò live

Leggi anche: