Il campo e-mail è obbligatorio
Obbligatorio

Speciale rosso nero roulette — Il metodo del raddoppio e gli altri sistemi vincenti

Come vincere alla roulette online con i sistemi rosso nero | LeoVegas

La Roulette Live offre ai giocatori molteplici possibilità di scommessa che possono portare esiti e pagamenti anche inaspettati. Il sistema rosso nero alla roulette, per esempio, ha sicuramente i suoi pro e contro esattamente come tanti altri sistemi di gioco al famoso tavolo verde. Vale la pena provarci? La risposta dipende molto dal tuo stile di gioco! Ma se non vuoi perdere nessuna buona occasione per imparare qualcosa di nuovo e giocare di strategia al casinò, prosegui nella lettura di questo speciale dedicato ai migliori sistemi basati sul rosso e nero alla roulette, e le loro probabilità di vincita.

DEPOSITO

REGISTRAZIONE

Sommario:

Il rosso e il nero della roulette

Nel gioco della roulette, sia al casinò terrestre che al tavolo online, le scommesse più facili—e sicuramente più comuni tra i giocatori neofiti—sono quelle sul colore rosso 🔴 e sul colore nero ⚫. Il nome di queste scommesse, come ben sappiamo, è dato dal colore della tasca in cui i numeri vengono riportati sul disco del cilindro.

Questo tipo di scommesse fanno parte delle puntate alla roulette conosciute appunto come chances semplici, ovvero, le “combinazioni semplici” il cui pagamento corrisponde alla stessa somma investita dal giocatore nella scommessa iniziale (1:1).; p.es. se effettuo una scommessa vincente di 1€ su un numero rosso (o nero) otterrò 2€ di vincita, ovvero 1€ di vincita netta + 1€ di ritorno per la puntata appena effettuata.

I vantaggi della puntata sul rosso o nero

In primo luogo, la scommessa sui colori è sempre presente in tutti i tavoli, perfino le varianti più all’avanguardia posseggono questa opzione di gioco (vedi la Live Lightning Roulette). Nonostante la disposizione dei numeri sul piatto possa variare in base alla ruota della roulette che stiamo utilizzando (p.es. americana o francese), tutti i numeri hanno sempre assegnato lo stesso colore, rendendo al minimo i possibili fraintendimenti al tavolo.

  • Numeri rossi:

1, 3, 5, 7, 9, 12, 14, 16, 18, 19, 21, 23, 25, 27, 30, 32, 34, 36;

  • Numeri neri:

2, 4, 6, 8, 10, 11, 13, 15, 17, 20, 22, 24, 26, 28, 29, 31, 33, 35.

Il pagamento sulle combinazioni semplici rimane in ogni caso invariato. Scommettendo sui colori, il giocatore può ottenere quindi una discreta vincita con un’ottima probabilità di vittoria, che si aggira intorno al 50%. Lo zero, e il doppio zero nella roulette americana, di solito sono ospitati da una tasca color verde, ma in sé “non hanno colore” ai fini del gioco. Questo significa che una puntata sul rosso o sul nero non verrà considerata vincente nel caso in cui lo 0 o il 00 vengano sortiti, abbassando quindi le probabilità di vincita fino al 48,65% per round, nel caso della roulette a 37 numeri, e fino al 47,36% nel caso della roulette americana da 38 numeri.

rosso-nero-roulette-leovegas.png

💡 Lo sapevi? I colori rosso e nero fanno da sempre parte della storia del gioco d’azzardo. Specialmente per quanto riguarda la storia della roulette! Alcuni storici ne hanno infatti documentato l’esistenza già perlomeno agli inizi del 16° secolo, con la nascita di un gioco popolare tutto italiano: la girella. In questa rudimentale ruota a spicchi, le varie aree venivano colorate alternando i due colori in modo che il pubblico potesse chiaramente riconoscere il risultato del round, anche a distanza.

Il metodo del raddoppio sul rosso/nero

Una qualità che tutti apprezziamo nel gioco è quella di poter usufruire di diversi tipi di puntata. La roulette si presta magnificamente a questo proposito, poiché permette al giocatore di cimentarsi in varie tipologie di scommessa e applicare diverse strategie per aumentare il proprio bankroll.

Anche una semplice puntata come quella sul rosso e nero può quindi trasformarsi in un metodo utile per giocare con un po’ di furbizia e fortuna. Esistono non pochi sistemi—più o meno famosi—per utilizzare le puntate alla roulette in modo proficuo e calcolare le probabilità di vincita a nostro favore.

Al primo posto ci sono i vari sistemi basati sul metodo del raddoppio, che consiste nel moltiplicare una somma da scommettere di round in round su vari tipi di eventi, di solito scelti in base all’andamento dei risultati al tavolo, con l'obiettivo di guadagnare un vantaggio rispetto al banco. Il gioco al raddoppio va ovviamente usato con cautela, per una serie di motivi che vedremo fra poco. In questa categoria si potrebbero elencare varie tattiche, più o meno simili fra loro, che di solito si basano proprio sull’uso delle chances semplici, come la puntata sul rosso e il nero. Per esempio, alcune tecniche prevedono di assecondare sempre il colore del tavolo (quindi se vince il colore rosso, puntare sempre sul rosso); oppure andare “contro” il colore del tavolo; raddoppiare dopo una vittoria; oppure raddoppiare dopo una perdita; ecc.

In generale però, il gioco al raddoppio viene associato principalmente con il sistema conosciuto come Martingala, il più famoso di tutti. Vediamolo assieme qui di seguito!

La Martingala sul rosso e nero della roulette

Quadro del sistema

La Martingala è uno dei sistemi, o per meglio dire, una delle manovre “economiche” più conosciute fra i giocatori di roulette. Questo perché si tratta di un metodo molto semplice da comprendere e applicare al tavolo, anche quando si è dei principianti. Come racconta l’esperto di gioco Antonio Lamagna nel suo libro enciclopedico “Da zero a trentasei - Guida completa alla roulette” (2014):

“La prima manovra che i giocatori apprendono è la montante diretta che è un sistema di gioco a progressione negativa [significa che la puntata viene incrementata in seguito a una sconfitta]. Il suo utilizzo è documentato già presso i giocatori d’azzardo francesi del sec. XVIII che con il termine «martingala» indicavano la strategia di raddoppiare la puntata in caso di giocata perdente sulle chances semplici.”

Scopo e funzionamento

Questo sistema basato sul rosso/nero è in realtà una analisi matematica che può essere applicata in qualsiasi tipo di calcolo ed è strettamente volta a ottimizzare le proprie risorse nel minor tempo possibile. Lo scopo è appunto quello di raddoppiare il valore della propria scommessa dopo ogni perdita, in modo da poter recuperare in un sol colpo la somma persa nelle puntate precedenti nel momento in cui si ottiene una vittoria. Solitamente, questo metodo di raddoppio prevede proprio di puntare sempre sullo stesso colore, alternando le due scommesse rosso/nero in base al risultato del round precedente. Oltre a coprire le perdite maturate, questa tecnica consente al giocatore di ottenere anche un guadagno aggiuntivo. Vediamo come.

Esempio: Se puntiamo 1 fiche sul nero e la pallina cade in una casella numerata rossa, utilizzeremo il metodo del raddoppio per puntare +2 fiches sul colore nero. Nel caso in cui esca di nuovo il rosso, proseguiremo la tattica raddoppiando la puntata con +4 fiches sempre sul colore nero, e così via, fino a che un numero nero non viene estratto. Se al nostro terzo tentativo la puntata risulta vincente, otterremo una vincita netta di +4 fiches, oltre alle 4 fiches utilizzate per la scommessa. Il totale sarà quindi di 8 fiches, che a fronte delle 7 fiches investite include +1 fiche di guadagno aggiuntivo.

Pro e contro

Questo sistema, che matematicamente è considerato infallibile, al tavolo da gioco ha in realtà alcune lacune da prendere in considerazione. Essendo richiesto sempre un raddoppio della puntata, in primo luogo dobbiamo considerare che questo sistema necessita di una risorsa economica molto elevata. Se proseguiamo con l’esempio menzionato qui sopra, notiamo che la successione delle fiches aumenta molto velocemente e può rappresentare una spesa che il giocatore non è in grado di affrontare: 1, +2, +4, +8, +16, +32, +64, +128, +256, +512, +1024, ecc.

Un altro fattore da considerare è che il tavolo della roulette impone dei limiti di puntata massima (solitamente visualizzabili nell’anteprima della finestra di gioco a fianco della puntata minima). Ergo, il gioco al raddoppio viene bloccato dal limite di puntata al tavolo e non può essere riprodotto all’infinito.

Vale la pena ricordare infine il famoso detto “La roulette non ha memoria” in riferimento al fatto che ogni round di gioco è indipendente: la pallina ha la stessa probabilità di finire in ognuna delle caselle della ruota a ogni lancio. Non è poi così raro che un numero rosso venga estratto consecutivamente per più di tot volte (ne abbiamo parlato nell’articolo sulle probabilità alla roulette).

Quali sono quindi i vantaggi di questo sistema? Come abbiamo già menzionato, la Martingala permette al giocatore di recuperare una somma di denaro precedentemente investita, con l’aggiunta di un compenso extra (+1 fiche) Non si tratta quindi di un metodo volto a massimizzare il profitto, nonostante matematicamente ne sia stata provata l’efficienza nel lungo periodo. In conclusione, anche questo sistema—affinché sia vincente—deve essere trattato come un gioco di probabilità ed economia. La fortuna fa sicuramente la sua parte, ma come ci ricorda Lamagna, il successo si basa soprattutto sull'abilità del giocatore di misurarsi con un regolamento e applicare e/o alternare le proprie conoscenze e strategie per chiudere in positivo una serie di scommesse. Saper giocare significa quindi anche "saper perdere" e saper smettere quando si ha un bilancio positivo.

martingala-roulette-rosso-nero-leovegas.png

💡 Lo sapevi? Il sistema e il nome della Martingala hanno origini francesi e fanno riferimento ad alcune tattiche utilizzate dai giocatori provenienti dalla città di Martigue, in Provenza. Questo metodo si applicava nei giochi a estrazione e nei lanci di moneta—in cui c’era sempre un 50% di possibilità di vincita—e consisteva nel raddoppiare la posta in gioco dopo ogni sconfitta. Molto tempo dopo, il concetto è stato ripreso anche nella “Teoria della Probabilità” da Paul P. Levy e Joseph L. Doob all’interno dei loro modelli di applicazione analitica. Dagli anni ‘70 in poi, questa teoria ispirata al famoso metodo del raddoppio ha trovato ampio uso anche nell’ambito delle scommesse sportive, oltre a essere studiato da numerose branche della matematica, della finanza e perfino in borsa.

Come vincere alla roulette con il rosso e nero

Come con altri giochi da casinò, nel corso degli anni gli appassionati della roulette sono riusciti a escogitare moltissime strategie di gioco da applicare al tavolo per vincere sistematicamente (ma non solo, sono stati inventato anche innumerevoli falsi miti!). Alcuni sistemi, come quello sul rosso e nero descritto in questo articolo, possono effettivamente generare una quantità di denaro superiore a quella investita, ma attenzione, il giocatore interessato dovrà sempre calibrare le proprie decisioni con le risorse economiche a disposizione e interrompere il gioco quando si raggiunge un limite prefissato.

Informarsi adeguatamente sulle regole di gioco e sui metodi a nostra disposizione alla roulette potrà addirittura rappresentare una vera svolta per gestire e personalizzare al meglio il proprio gioco al tavolo verde. Per questo motivo, noi di LeoVegas ti consigliamo di fare sempre affidamento a delle fonti di informazione sicure e diffidare dei tanti articoli sui sistemi vincenti infallibili di cui sentirai spesso parlare!

ROULETTE ONLINE

Ti è piaciuto questo articolo?

Se ti interessa saperne di più sul mondo della roulette, nel nostro blog potrai fare incetta di articoli e guide di tutti i tipi:

Premium Space Image

Fino a 225 FREE SPINS + BONUS fino a 1.000€ alle slot

Ricevi 25 free spins alla verifica del conto e ulteriori 200 free spins più un bonus fino a 1.000€ sui primi tre depositi per giocare alle slot del casinò.