Indietro
Il patrimonio di Jannik Sinner | Blog LeoVegas Sport

Il patrimonio di Jannik Sinner

Quale è il patrimonio di Jannik Sinner? Domanda con risposta aggiornata a dopo il trionfo negli Australian Open 2024, battendo Djokovic in semifinale e Medvedev in finale.

Ma se riferite ad un tennista questo tipo di domande non hanno mai una risposta precisa, perché i soldi incassati per tornei ed esibizioni sono soggetti alla tassazione del paese in cui le partite si sono giocate, quindi bisognerebbe conoscere nel dettaglio il sistema fiscale di ogni paese per dare una risposta precisa.

Più chiara invece la situazione per quanto riguarda gli sponsor, visto che di solito questo tipo di introiti è soggetto alla tassazione del paese di residenza fiscale.

E Sinner è dal 2020 residente nel Principato di Monaco, dove l’imposta sul reddito delle persone fisiche è pari a zero. Va detto che contrariamente a tanti altri, Sinner davvero vive e si allena a Monte Carlo.

SCOMMESSE TENNIS

REGISTRAZIONE

I montepremi vinti da Sinner nei tornei di tennis

Quanto ha vinto Sinner nei tornei di tennis disputati in carriera fino agli Australian Open 2024, primo torneo dello Slam vinto in carriera?

  • Nel 2018, quando aveva soltanto 17 anni, ha guadagnato €6.591 euro lordi.

  • Nel 2019 ne ha guadagnati €586.515.

  • Nel 2020 con tanti tornei cancellati dalle misure anti-Covid €675.750.

  • Nel 2021 ha superato per la prima volta il milione con €2.088.213.

  • Nel 2022 ha fatto ancora meglio con €2.595.027

  • Nel 2023 chiuso da numero 4 del mondo (con semifinale a Wimbledon, finale alle ATP Finals e vittoria in Coppa Davis) ha stabilito il suo record, che presumibilmente batterà, con 9.580.273 euro lordi.

  • Nel 2024 finora ha vinto €4.163.575 in montepremi.

Se consideriamo i montepremi dei tornei 2024 possiamo dire che Sinner solo quest'anno ha guadagnato le seguenti cifre:

Australian Open 2024 (Vincitore) - €1.909.026 Rotterdam Open 2024 (Vincitore) - €399,215 Indian Wells (Finalista) - €548,823 Miami Open (Vincitore) - €1,032,086 Montecarlo Masters (Semifinalista) - €274,425

possiamo dire che Sinner di soli premi lordi ha incassato in carriera €19.695.944, di cui €4.163.575 solo nei tornei 2024.

Al netto molti meno, evidentemente, una stima grezza fa pensare che di questi soldi gli siano realmente rimasti non più di 15 milioni.

Gli introiti di Sinner grazie agli sponsor

Il valore di mercato del personaggio Sinner, ormai fenomeno trasversale al livello di Alberto Tomba, sta crescendo tantissimo e dopo gli Australian Open è probabile che esploda.

Nel 2023 dalle sponsorizzazioni ha incassato circa 25 milioni di euro, con il grosso (15 milioni) arrivato dal suo sponsor principale che è e rimarrà la Nike.

Circa 10 milioni sono arrivati, in totale, da Lavazza, Parmigiano Reggiano, Gucci, Head, Rolex, Alfa Romeo, Technogym, Fastweb. Intesa Sanpaolo, Panini e Pigna.

Altri si aggiungeranno ed è realistico pensare che solo di sponsorizzazioni Sinner già nel 2024 possa arrivare a 40 milioni.

In ogni caso pensando soltanto al passato da questa voce sono entrati in casa Sinner già circa 45 milioni sommando i vari anni.

E visto che la residenza fiscale è a Monte Carlo quasi tutti questi soldi delle sponsorizzazioni sono rimasti sul conto.

Qual è il patrimonio di Sinner al momento attuale?

In uno sport come il tennis, in cui le situazioni cambiano con frequenza, si possono soltanto fotografare i momenti, anche per quanto riguarda il patrimonio.

E al momento attuale, quindi dopo quella che rappresenta finora la massima vittoria in carriera, si può dire che il patrimonio personale di Jannik Sinner ammonti a circa 60 milioni di euro, al netto di imposte e anche delle notevoli spese per lo staff che lo segue in tutto il mondo, a partire dai suoi allenatori Darren Cahill e Simone Vagnozzi che lo seguono dal 2022, cioè dalla fine del rapporto con il suo storico coach Riccardo Piatti.

Certo andando a questo ritmo Sinner in quattro o cinque anni diventerebbe lo sportivo italiano più ricco di tutti i tempi superando i 200 milioni di Danilo Gallinari.